venerdì 3 aprile 2009

Torta morbida con i cranberries


Comincio a mettere le ricette di quello che ho cucinato per gli Astarotti lo scorso weekend, durante la produzione di Venditori.

Torta morbida con i cranberries

Per una forma di 24 cm di diametro (e almeno 6 cm di altezza):
6 chiare
150 g zucchero
6 tuorli
150 g zucchero
125 ml acqua fredda
375 g farina 00
una bustina di lievito per torte
125 ml olio neutro
un paio di cucchiaiate di cranberries oppure di uvette a piacere

Si sbattono le chiare con lo zucchero fino a quando diventano ben ferme. Ci vuole un po' di tempo e pazienza.
Poi si sbattono tuorli e zucchero finquando sono bianchi e gonfi, poi si aggiunge l'olio e l'acqua fino ad ottenere una schiuma. Delicatamente, a poco a poco, si incorpora la farina setacciata con il lievito.
Finalmente si incorporano delicatamente le chiare montate.
Si fodera la teglia con la carta forno e si versa l'impasto. Le cranberries si spargono delicatamente sulla superficie della torta, tanto poi scendono da sole. Spolverare con una cucchiaiata di zucchero.
Cuocere in forno moderato a 160° per 10 minuti, poi alzare a 170-180° fino a cottura completa (prova stecchino). Non si formano né vulcani né crateri, perché la lievitazione avviene lentamente e non è accelerata dal troppo calore.
Una volta cotta, far freddare bene prima di tagliare.

Per gli Astarotti ho fatto una dose e mezza (cioè 8 uova grandi misura XL e 500 gr di farina) e ho usato una teglia rettangolare da 24x32. Ne ho ricavato 24 porzioni, che ho avvolto nella pellicola trasparente, modello merendina.

2 commenti:

Mammagiramondo. ha detto...

Sembra sublime, proveremo proveremo...

Rosatea-Rosetta ha detto...

Marina, ma è una favola !, peccato che io non riesca a trovare i cranberries neppure surgelati.
Proverò a vedere all'Ikea la prima volta che ci vado.
Lo sai che il trucco per avere una torta alta non lo sapevo ???
Ho spesso problemi con i lievitati e quindi mi rimetto pedissequamente alle ricette originali e quindi seguo sempre il consiglio del diametro della teglia che indicano,
In effetti hai ragione, inserendo l'impasto in una tortiera più stretta, in cottura per forza deve alzarsi.
Grazie amica mia, è proprio vero, c'è sempre da imparare.
Un bacione
Mandi