sabato 28 marzo 2009

Venditori - la generale

Le scarpe di Brigo

Tra la prova di domenica scorsa e quella di ieri sera c'è una differenza tra il giorno e la notte.
A parte il fatto che il protagonista malato è stato sostituito da un pazzo fuori di testa, gli altri hanno fatto un gran salto in avanti.
Saranno state le critiche a man bassa che gli hanno fatto il pazzo fuori di testa e Frans Weisz dopo la prova di domenica? Oppure hanno percepito quelle che ho scritto io ma che non ho mai inviato perché un'overdose è fatale per definizione? O magari stanno stringendo il culo (perdonatemi il francesismo) perché col protagonista sostituito 3 giorni prima della prima ognuno si sta assumendo le proprie responsabilità e tenta di brillare il più possibile così da distogliere o compensare il pubblico per eventuali piccole imperfezioni?

Non lo so.

Il fatto sta che ieri sera è andata benissimo.
Staremo a vedere oggi pomeriggio, quando anche la tecnica dovrà filar liscia come l'olio, e poi alle 20 e 30 con la sala gremita...
Per chi volesse, ci sono ancora alcuni posti stasera (ma non credo molti), per domani pomeriggio alle 14 e 30 ce ne sono un paio di più.
Per informazioni: Ostadetheater, tel. 020-6795096 (eventualmente lasciate un messaggio in inglese alla segreteria telefonica).
Ci vediamo lì.

P.S.: Per il vettovagliamento della generale ho cucinato un'enorme frittata di spaghetti, un'insalata di fagioli, cipollina, sedano e tonno e una torta morbidissima e altissima con i cranberries dentro di cui a breve vi metterò le ricette. E trascinata dietro tanto pane turco (il mio preferito è il lavaş, del quale vi avevo già parlato qui e qui), un'altra chilata di ovetti di cioccolata, tre vassoietti di filetti di merluzzo fresco fritto comprato appena tirato fuori dalla friggitrice del pescivendolo marocchino, un bel pezzo di Montasio e un Reblochon intero maturo al punto giusto...
Per stasera, oltre agli avanzi di ieri (che saremo sì in tanti e affamati, ma a quanto pare riesco sempre a cucinare per interi eserciti!), ho in forno uno sformato di patate, fagiolini e pesto (anche di questo vi passerò a breve la ricetta).

1 commento:

Mammamsterdam ha detto...

Si, potresti aver ragione, ho un po'ricamato su questa tua teoria a caldo, appena rientrata dalla prima e con tutto lo sballo ormonale ed adrenaliniuco in circolo. http://mammamsterdam.blogspot.com/2009/03/undecent-proposal.html

Però il dolcetto soffice con i cranberries è la strafine del mondo (il resto anche, ma non me lo sono goduta come si deve per il nervoso). ci chiedevamo come fai a farlo così soffice senza che si senta manco mezza puntina di lievito.