domenica 23 novembre 2008

Preparativi per la festa

I preparativi per la festa fervono.
Ci si accapiglia per chi deve fare cosa, e soprattutto quando, perché siamo tutti molto stanchi (le vacanze sono da tempo dimenticate da chi le ha fatte, e chi non le ha ancora fatte le sogna ogni notte).
Siamo inoltre tanto indaffarati con la nostra vita privata, ché Sinterklaas purtroppo è già sbarcato in Olanda e a causa sua i figli esigono regali, biscotti e attenzioni extra (e stressano ancora di più i genitori che a loro volta stressano amici e colleghi che non hanno figli e beatamente vorrebbero sottrarsi a questo caos).
La chiusura dei conti di Cinemissimo (ma quanti resoconti ci vogliono per farti dare un piccolo sussidio?) dà anch'essa il suo bel daffare alla presidenza della Fondazione, benché non sia mancato venerdì scorso un breve momento conviviale davanti ad una bella pizza con quell'uomo simpatico e loquace anche in italiano che è Frans Weisz.
Da parte mia mi sto occupando delle cose da mangiare tentando di stare nel budget (cosa non facile visto quanto sono lievitati i prezzi del cibo l'ultimo mese). Insomma, le famose nozze con i fichi secchi. Visto che a novembre già nevica e dal grossista i fichi (pseudo)freschi costano € 0,60 l'uno iva esclusa, mi sa che ci dovrò mettere qualcos'altro sulle mie famose tartine pizza, prosciutto e fichi, se no addio budget.
Altro mio compito è la comunicazione con gli sponsors delle cibarie: un po' difficoltosa quella con lo sponsor delle bevande, liscia come l'olio invece per quanto riguarda salumi e formaggi e caffè.
Ottima la collaborazione con lo sponsor Pizza Taxi, che mi ha messo a disposizione la cucina e il loro stupendo forno per tutta la mattinata di ieri (dalle 10 alle 15 passate!), dove insieme al proprietario (nonché collaborare di Radio Onda Italiana) Sebastiano Gentile abbiamo sfornato oltre 100 minicrostatine ancora da farcire (in gergo di pasticceria si chiamano tartellette), 2 kg di biscottini al cocco e altri 2 kg di biscottini al caffè (caffè ovviamente fornito dal nostro sponsor).
Le ricette: dopo la festa, naturalmente.

2 commenti:

Mammamsterdam ha detto...

Ma a me Sinterklaas non mi stressa affatto. A parte dover andare con la famiglia olandese a mangiar schifezze, buone, ma schifezze. Comunque è dopo la fetsa, quindi, whazzamatta?

MarinaV ha detto...

Beata te! Invece conosco gente che già a settembre va nel pallone!