giovedì 5 marzo 2009

La paura della destra

Guidando per Roma, ma soprattutto sulle strade ad alto scorrimento (tipo la tangenziale, il raccordo, oppure sull'Appia o la Flaminia tra la tangenziale e il cimitero di Prima Porta) mi sono resa conto di un fenomeno che avevo già notato da tempo ma al quale non ero ancora riuscita a dare un nome: la paura della corsia destra.
È una patologia che affetta nel 95% dei casi uomini di età superiore ai 60 anni, alla guida di un'utilitaria piuttosto vecchiotta, che d'inverno sono infagottati in cappotto, sciarpa e cappello e strizzati modello corallina dalle cinture di sicurezza. Per chi non lo sapesse, la corallina è il salame romano che si mangia a colazione il giorno di Pasqua e lo si porta dietro per finirlo al picnic con la famiglia nel giorno di Pasquetta.
Ad aggravare la patologia si aggiunge spesso un'ansia infinita nel tener premuto l'acceleratore.
La paura della destra costringe coloro che ne soffrono a guidare sulla corsia sinistra, annaspando alla ricerca di aria, strozzati dalla sciarpa e dalla cintura di sicurezza, e mantenendo una velocità simile al passo d'uomo.
Le conseguenze ve le potete immaginare da soli.
E quali misure vorrei adottare le lascio pure alla vostra immaginazione.

Nessun commento: