mercoledì 3 dicembre 2008

Polpette con salsa al basilico

Ne ho fatte 336, grandi come una nocciola, pensando che forse il mio piccolo amante sarebbe venuto... Ed è venuto! Quando non lo aspettavo più, mi sono ritrovata abbracciata da un cioccolatino haitiano di 8 anni con un berretto da jolly arancione pieno di neve! Piccolo, queste la zia Marina te le dedica tutte!
La ricetta è la stessa di un po' di tempo fa, ma la rimetto:

Polpette di Marina

Per 4 persone
500 gr macinato di manzo (o agnello)
2 uova
1 spicchio d'aglio
1 patata bollita e ridotta a purè (o del purè liofilizzato)
1 tozzo di pane secco ammollato nell'acqua - e intendo pane vero, non quello olandese
qualche rametto di prezzemolo
2 cucchiai di formaggio grattugiato, preferibilmente pecorino, se no anche il parmigiano va bene
(peperoncino, timo o altre erbe a piacere, zenzero fresco o in polvere, cumino)
sale, pepe e olio extravergine per friggerle

Mescolare la carne con le uova sbattute, il formaggio, il prezzemolo e l'aglio ben tritati, eventuali altre erbe e spezie, poi aggiungere il pane ben strizzato e il purè di patate. Sale e pepe a piacere e formare le polpette. A me piacciono piccoline, formato uovo piccolo per intenderci.
Mia madre le polpette le impana nel pangrattato. Io no, perché il pane buono per farci il pangrattato qui non esiste e quello che si compra è fatto con le fette biscottate, quindi è dolce...
Riscaldare almeno un dito d'olio in una padella e quando è ben caldo friggere le polpette a fuoco moderato.
Girarle ogni tanto in modo da farle venire belle dorate da tutte le parti.

Salsa al basilico

qualche rametto di basilico fresco
qualche rametto di prezzemolo fresco
1 spicchio d'aglio
sale
olio extravergine d'oliva BUONO

Mettere il tutto nel frullatore (o nel bicchiere del minipimer) e frullare il tutto. Il sale serve a tenere brillante il verde. Non lesinare sulla bontà dell'olio, ché con le erbe coltivate che sanno di poco almeno un po' di olio buono ci vuole!

Nessun commento: